Reset Filtri
Filtra per prezzo
Filtra per categoria
Tag
Disponibilità

Ginori Richard

Acquista i prodotti per la tua casa su Elite Casa

Ginori Richard

Oggi, come 280 anni fa, Richard Ginori rappresenta l’eccellenza del Made in Italy coniugando artigianalità, creatività e attenzione al progresso.

1735 : Il marchese Carlo Ginori, mosso dall'interesse per l'avvento della neonata produzione occidentale dell'Oro Bianco, nel 1735 fonda la sua pionieristica impresa di porcellane nella località di Doccia a Sesto Fiorentino, vicino a Firenze. La Manifattura di Doccia, come fino ad allora era conosciuta, resta in questa località fino al 1955.

1779 : Inizia la tradizione di forme e decori storici che si sposano con eleganti centritavola destinati a imbandire i ricchi banchetti delle più rinomate dimore signorili del tempo, dai palazzi alle ville. Nasce il motivo "a stoia" ancora oggi un "must have" della collezione. Nei primi decenni dell'Ottocento le nuove sperimentazioni tecnologiche e l'impiego dell'oro affinano soluzioni decorative in linea con la ricerca del lusso tipica del gusto dell'epoca.

1850 : La stagione delle Esposizioni Internazionali e l’avvento del gusto naturalistico offrono alla Manifattura l’occasione di aprirsi al Romanticismo. Preziosi insetti immersi tra elementi floreali animano i servizi da tavola, nel frattempo lo scultore accademico Urbano Lucchesi importa in Manifattura temi tratti dalla letteratura teatrale e dalla pittura macchiaiola.

1896 : Viene fondata la Società Ceramica Richard Ginori: si assiste ad una conseguente espansione dell'attività manifatturiera artistica ed industriale che porta al conseguimento di due innovativi brevetti: Pirofila (1897-1898 circa) e Porcellana Euclide (1940 circa) pensata espressamente per i laboratori chimici.

1923 : La direzione artistica viene affidata a Gio Ponti il quale introduce un forte rinnovamento: la manifattura si affaccia sullo scenario europeo con nuove soluzioni decorative, in linea con gli stili artistici dell'epoca.

1954 : Richard Ginori interpreta le esigenze di funzionalità del vivere quotidiano. Sotto la direzione artistica di Giovanni Gariboldi viene realizzato il servizio Colonna: design essenziale e forme impilabili.

1985 : Attenta alle variazioni del gusto e dei nuovi stili di vita, la Manifattura si rinnova affidandosi all'esperienza dei più grandi designers italiani del momento: Franco Albini, Franca Helg, Antonio Piva, Sergio Asti, Achille Castiglioni, Gabriele Devecchi, Candido Fior, Gianfranco Frattini, Angelo Mangiarotti, Enzo Mari e Aldo Rossi.

2013 : E' l'era della rinascita: la Manifattura Ginori viene acquisita dal Gruppo Gucci e la direzione artistica affidata a Alessandro Michele.

 

In 1735, the Marquis Carlo Ginori, driven by an interest in the advent of European production of 'White Gold’ as porcelain was known at the time, founds his porcelain manufactory in the town of Doccia in Sesto Fiorentino, near Florence in Tuscany. The Manufactory of Doccia, as it was originally known, remains on this site until 1955.

1779 : An era that gives birth to some of Richard Ginori’s best known forms and decorations. Combined with elegant centrepieces, they dress many a famous banquet in important palazzos and villas. The woven pattern is introduced, still a must have in the collection today. The dawn of the nineteenth century brings with it new technologies and gold decorative solutions to fuel the taste for luxury.

1850 : The arrival of the international expositions and the fashion for naturalistic taste offers the Manufactory the opportunity to open up to Romanticism. Precious insects nestling among floral elements animate tableware, meanwhile the academic sculptor Urbano Lucchesi brings themes of theatrical literature, fantasy objects and the Macchiaioli school of painting into the Manufactory.

1896 : Known now as the Manufacture Richard Ginori, a major expansion in artistic and industrial manufacturing activities lead to the successful development of two innovative patents: the oven-proof Pirofilia,(about 1897-1898) and developed expressly for scientific laboratories, Euclide porcelain (around 1940).

1923 : The architect and designer Giò Ponti is appointed as art director, and the Manufactory brings to the European scene new decorative designs in line with the styles of the era.

1954 : Richard Ginori interprets the new functionality of the everyday life style. Colonna, with its stackable and essential design is introduced under the artistic direction of Giovanni Gariboldi.

1985 : As tastes and lifestyles evolve, the Manufactory turns to the creative talents of the great Italian architects and designers of the time: Franco Albini, Franca Helg & Antonio Piva, Sergio Asti, Achille Castiglioni, Gabriele Devecchi, Candido Fior, Gianfranco Frattini, Angelo Mangiarotti, Enzo Mari and Aldo Rossi.

2013 : The renaissance of the Manufactory Richard Ginori begins. The Manufactory is acquired by Gucci and Alessandro Michele is appointed artistic director. Today, just as 280 years ago, it represents excellence in creativity, innovation and hand made in Italy.

 

 

Mostra:
ordinamento:
coppetta macedonia cm. 12, quattro varianti cromatiche ..
45,00€ Imponibile: 45,00€
Piattino pane cm. 17, quattro varianti cromatiche ..
55,00€ Imponibile: 55,00€
alzata per torte cm. 26 ..
182,00€ Imponibile: 182,00€
ovale da portata cm. 40 ..
213,00€ Imponibile: 213,00€
tazza tè cl. 22 con piatto ..
109,00€ Imponibile: 109,00€
tazza da caffè c/piatto quadrato ..
35,00€ Imponibile: 35,00€